In una splendida giornata di sole e nella preziosa cornice di Piazza S.Cataldo, letteralmente invasa dai giovani protagonisti e dai numerosi ospiti ,  si è svolta la prima parte della manifestazione, abilmente presentata e condotta da Salvatore Cacciato e Gaia Catalano. Si sono susseguiti i previsti momenti di letture, musica e danza magistralmente interpretati dagli studenti del nostro Liceo scientifico intitolato appunto al dr. Pietro Farinato.

                All'interno della Chiesa si sono quindi svolti i previsti interventi, preceduti da un toccante momento di "silenzio" in ricordo del nostro amato Presidente Rocco,  che è stato ricordato anche  da Federico Emma nel suo intervento iniziale, condotto accanto ad una "sedia vuota" nella quale tutti noi abbiamo immaginato la presenza dell'indimenticabile Amico scomparso.

                Federico ha svolto una ampia presentazione del dr.  Pietro Antonio Farinato,  il medico dei poveri che fece della sua professione un apostolato silenzioso. Nato a Castrogiovanni(l'odierna Enna) nel 1858, laureatosi medico chirurgo nel 1886, portò nella nostra città i nuovi metodi dell’arte di operare, metodi che avevano fatto trionfare la chirurgia sulle incertezze, sulle delusioni e sui danni della vecchia scuola.

                Il Comune nel frattempo aveva progettato la costruzione dell’ospedale, con utilizzo dei locali dell'Ex Convento del Carmine opportunamente  ristrutturati. Il nuovo complesso intitolato a Umberto I° venne inaugurato il 20 gennaio 1904.

                La scelta del primo direttore non poteva che cadere sull'illustre medico Pietro Farinato che accettò e impegnò proficuamente le sue elevate doti di carità e professionalità. Dopo diversi anni di instancabile lavoro, la mattina del 27 dicembre 1909  dopo breve malattia cessava di vivere. La Congregazione della Carità, successivamente si fece carico d’una questua per far erigere un monumento pubblico al Dottor Farinato posto nel cortile dell' Ospedale. Nel 1970 gli è stato intitolato il Liceo scientifico di Enna.

                All'appassionata e completa relazione di Federico (il cui nonno omonimo fu fedele amico di Farinato) hanno fatto seguito gli interessanti interventi del dr. Renato Mancuso e della dr.ssa Gabriella Cucchiara. La Dirigente del Liceo Prof.ssa Anna Marmo, alla quale è stato donato una quadro rappresentante l'illustre medico ennese, ha quindi chiuso i lavori con i ringraziamenti di rito e un arrivederci alle future manifestazioni del suo Istituto. 

"Società Dante Alighieri - Comitato di Enna" - Powered by Professional Site