Nel pomeriggio del 17 ottobre si è svolta presso l'aula magna del Liceo Scientifico di Enna una particolare manifestazione per la presentazione del volume "Conoscere Enna attraverso la storia dei quartieri" dell'amico e socio della Dante Gaetano Vicari.

            Ha introdotto e condotto la serata il dr. Rocco Lombardo, Presidente del locale Comitato della "Dante".

            Sono intervenuti Il Sindaco di Enna dr. Paolo Garofalo, la Soprintendente ai BB.CC. dr.ssa Fulvia Caffo e il dr. Francesco Augusto Rio, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale della città.

                 Sono anche intervenuti, per la lettura di alcune pagine del libro, gli attori ennesi Gaetano Cantalupo, Elisa Di Dio, Antonietta Merlo, Elia Ncosia, Carlo Greca e Paolo Andolina

            Il Sindaco ha, tra l'altro, ribadito che il lavoro di "Tano" Vicari "si presenta di facile lettura, il che è un merito straordinario in questo periodo di rigurgiti pseudo culturali, e costituisce quindi una guida preziosa per chi vuole condividere la storia e la bellezza di Enna". Ha auspicato inoltre che l'opera possa in futuro essere distribuita presso le scuole e costituire un valido supporto conoscitivo per i più giovani concittadini.

            Il dr. Lombardo, ampio e fedele conoscitore delle vicende storiche dal nostro capoluogo- del quale ha acquisito la cittadinanza onoraria - ha curato la presentazione dell'opera di Vicari ed ha, in particolare, precisato che " (l'Autore) nel suo lavoro, strutturato come un percorso attraverso i quartieri cittadini e impostato in modo da spaziare dall'arte alla storia, dal mito alla cronaca, ci guida e conduce passo dopo passo in un itinerario che attraverso succinte descrizioni di scorci e manufatti artistici, brevi narrazioni di aneddoti e avvenimenti, rapide presentazioni di personaggi e tradizioni, ci consegna di Enna non solo il ritratto tipico di ogni luogo abitato fatto di palazzi e chiese, piazze e vicoli, monumenti e angoli pittoreschi, ma pure ce ne svela e affida il sembiante meno appariscente, facendolo uscire da una specie di scrigno che custodisce e valorizza ritualità secolari familiari e pubbliche, sentimenti civici ed emozioni collettive, costumanze ataviche e devozioni saldissime."

            In definitiva, come ha ribadito Gaetano Vicari nel ringraziare il numeroso pubblico presente, è sempre attuale l'antico monito di Plinio "E' vergognoso vivere in patria e non conoscerla".

"Società Dante Alighieri - Comitato di Enna" - Powered by Professional Site