Giovedì 27 gennaio i soci della "Dante" ennese si sono ritrovati numerosi presso i locali dell'Archivio storico del Comune di Enna per una visita guidata tra i grossi faldoni ove sono custoditi i documenti nei quali è racchiusa la storia della nostra città.
La particolare "escursione" si è svolta con l'appassionata guida dello storico dell'arte Rocco Lombardo, Presidente del locale Comitato della "Dante, che ha affermato tra l'altro come "l'archivio sia una miniera di notizie, lo scrigno della nostra memoria". 
Dalle ricerche all'uopo effettuate sono emersi documenti ufficiali di rilievo, riviste, locandine (tra cui i manifesti degli spettacoli tenuti al Teatro Comunale, fra i tanti altri, da Angelo Musco, Salvo Randone e Marta Abba), i bozzetti dello stemma della città e molte altre testimonianze che sembravano perdute per sempre, come le lettere che l'impresario di Eduardo Scarpetta inviava al Comune "importante segnale dell'autorevolezza del nostro teatro" come ha chiarito il dr. Lombardo, il quale ha aggiunto che "numerose sono le richieste di poter replicare questo evento e lo faremo con visite a tema".
Il dr. Lombardo ha infine precisato che il merito della fruibilità di "questo tesoro nascosto" si deve ascrivere alla capacità e buona volontà di tutti gli impiegati preposti, diretti e coordinati dalla responsabile dott.ssa Cettina Fontanazza, alla disponibilità degli amministratori comunali e alla generosa collaborazione di esperti come Orazio Trovato e Enza Turrisi.
(nelle foto sono rappresentati lo stemma della città ed un bozzetto degli affreschi del teatro comunale, realizzati nel 1930 dal pittore palermitano Leopoldo Messina)

"Società Dante Alighieri - Comitato di Enna" - Powered by Professional Site