Con le note dell’Inno di Mameli è iniziata lunedì sera 19 aprile 2010 la manifestazione dedicata alla “Dante Alighieri”, l’associazione nazionale che promuove la cultura italiana nel mondo e che dallo scorso novembre si è ricostituita nella nostra città.

Sul palco del teatro comunale restaurato, la presentatrice Elisa Di Dio ha invitato per una breve introduzione alla serata il Prefetto Giuliana Perrotta, il Sindaco Rino Agnello e il Presidente della “Dante” ennese Rocco Lombardo. Il Prefetto ha tracciato la storia del nostro idioma sottolineandone la “bellezza e versatilità”. Soddisfatto si è mostrato il Sindaco per l’inaugurazione di una così prestigiosa associazione nel teatro comunale “simbolo della cultura cittadina”. Parafrasando Madre Teresa di Calcutta, Rocco Lombardo ha precisato che “la cultura non è appannaggio di pochi, ma esigenza di molti”.

Si è poi svolto il concerto offerto dal corpo bandistico “Città di Enna”, costituitosi intorno alla metà dell’800 e composto da circa 40 elementi , diretto da Luigi Botte, seguito con interesse e godimento dal pubblico in sala, a cui è stata offerta una chicca: in prima mondiale la “Fantasia eroica” di Francesco Paolo Neglia (ndr: noto compositore ennese dell’800).

La disponibilità del corpo bandistico cittadino, il cui direttore non ha nascosto la propria emozione, è stata ripagata da ripetuti applausi. In chiusura, alla richiesta del bis, dopo pochi minuti di pausa, sulle note della marcia trionfale dell’ “Aida” verdiana, il pubblico è stato sorpreso dal suono delle trombe proveniente da dietro la sala: tre orchestrali si erano infatti recati nel loggione per contraltare col resto dell’orchestra, in modo originale e coinvolgente, ottenendo nuovi calorosi consensi.

"Società Dante Alighieri - Comitato di Enna" - Powered by Professional Site